Attività

Le azioni intraprese sono:

1. La  diffusione ed il consolidamento dell'istituto dell'Amministrazione di Sostegno attraverso la formazione e la consulenza.

A questo proposito sono stati attivati:
  - due corsi di formazione: il primo finanziato dalla  Fondazione e rivolto ai tecnici (avvocati e assistenti sociali); il secondo rivolto a volontari, finanziato dal Cesvot e organizzato in collaborazione con la Misericordia di Montelupo;
  - uno sportello di consulenza giuridica, da settembre 2014 funzionante in via sperimentale nella  sede della Fondazione, per dare informazioni su tutto ciò che riguarda la protezione giuridica dei soggetti in condizione di fragilità, in particolare sulla  figura dell’amministratore di sostegno, nonché per fornire un supporto agli amministratori di sostegno (familiari o privati) per gli atti che devono essere compiuti nel rispetto del decreto di nomina (la relazione e il rendiconto annuale, il consenso informato e la gestione patrimoniale).
Lo sportello fornisce anche una consulenza notarile in materia di eredità e successione. Oltre al Notaio, è prevista la presenza di un commercialista.  

  2. L’individuazione di nuove famiglie

che intendono stipulare con la Fondazione un vero e proprio contratto (ad es. di trust) che ne disciplini i rapporti in senso giuridico per la tutela futura della persona con disabilità e del suo patrimonio. La complessità delle varie situazioni e la tipologia del negozio giuridico in questione richiedono l’intervento di un Notaio.
Chiedi una copia gratuita del trust via mail.

  3. Un progetto sperimentale innovativo di co-housing

per persone con disabilità, denominato “Casa Arrighi”